Problema relativo a uno dei nostri moduli di assistenza

Siamo venuti a conoscenza di un problema relativo a uno dei nostri moduli di assistenza, utilizzato dai titolari di account per contattare Twitter in merito a problemi con il proprio account. Abbiamo iniziato a lavorare alla risoluzione di questo problema il 15 novembre ed è stato risolto il 16 novembre. Il problema potrebbe essere stato utilizzato per scoprire il prefisso internazionale degli utenti che avevano un numero di telefono associato al proprio account Twitter e per sapere se l'account era stato bloccato da Twitter. Blocchiamo un account se appare compromesso o non rispettoso delle Regole di Twitter o dei nostri Termini di servizio. Se vuoi maggiori informazioni su cosa significhi che un account è bloccato, clicca qui. È importante sottolineare che questo problema non ha comportato la diffusione di numeri di telefono completi, né di dati personali. Abbiamo informato direttamente le persone identificate come interessate. Pubblichiamo questo avviso in forma allargata perché potrebbero esserci altri titolari di account interessati che non siamo riusciti a identificare.

Da quando abbiamo scoperto il problema, ne stiamo indagando le cause e il contesto per poterti fornire più informazioni possibili. Durante la nostra indagine, abbiamo notato alcune attività insolite che coinvolgono l'API del modulo di assistenza in questione. In particolare, abbiamo osservato un gran numero di richieste provenienti da indirizzi IP individuali situati in Cina e Arabia Saudita. Anche se non possiamo confermare con certezza intenzioni o responsabilità, è possibile che alcuni di questi indirizzi IP abbiano legami con persone sostenute dai governi locali. Continuando a perseguire l'obiettivo della totale trasparenza, abbiamo condiviso le nostre valutazioni con le forze dell'ordine. 

Non è richiesta alcuna azione da parte dei titolari di account e abbiamo risolto il problema. Se hai domande o preoccupazioni, puoi contattare il responsabile della protezione dei dati di Twitter, Damien Kieran, completando il modulo online che trovi qui. Riconosciamo e apprezziamo la fiducia che riponi in noi e ci impegniamo ogni giorno per meritarla. Siamo molto dispiaciuti per l'accaduto.