Norme sulle identità fuorvianti e ingannevoli

Panoramica

Non è consentito impersonare individui, gruppi o organizzazioni al fine di fuorviare, confondere o ingannare altri utenti, né utilizzare un'identità falsa per turbare l'esperienza di altri utenti su Twitter.

Vogliamo che Twitter sia un ambiente in cui le persone possano trovare voci autentiche. Questo significa che l'utente deve potersi fidare del fatto che la persona o l'organizzazione indicata nel profilo di un account rappresenti davvero il titolare dell'account. Anche se non è richiesto di mostrare il vero nome o la vera immagine nel profilo, un account non deve impersonarne altri o fingere di essere qualcuno che non esiste per ingannare gli altri utenti. Gli account che utilizzano identità ingannevoli possono creare confusione e compromettere l'integrità delle conversazioni su Twitter. Per questo motivo, non è consentito appropriarsi indebitamente dell'identità di un'altra persona, di un altro gruppo o di un'altra organizzazione o creare un'identità falsa per scopi ingannevoli.

Che cos'è un'identità fuorviante o ingannevole?

Uno degli elementi principali di un'identità su Twitter è il profilo di un account, che include un nome utente (@identificativo), il nome dell'account, l'immagine del profilo e la bio.  

L'identità di un account è ingannevole ai sensi di queste norme se utilizza informazioni di profilo false per presentarsi come una persona o un'entità non associata al titolare dell'account, così da poter confondere gli altri utenti che utilizzano Twitter. Le identità ingannevoli possono presentare una somiglianza con un'altra persona od organizzazione in un modo che confonde gli altri utenti sull'affiliazione dell'account. Anche le identità false, che possono utilizzare foto rubate o generate al computer e nomi inventati per fingere di essere una persona o un'organizzazione che non esiste, sono considerate ingannevoli quando applicano comportamenti di disturbo o manipolatori.

Quali comportamenti costituiscono una violazione di queste norme?

In applicazione di queste norme, vietiamo i comportamenti indicati di seguito.

Impersonificazione

Non è consentito asserire in modo ingannevole o poco trasparente di essere una persona, un gruppo o un'organizzazione esistente. 

Identità false ingannevoli

Non è consentito usare un'identità falsa per turbare l'esperienza di altri utenti su Twitter. L'uso di account falsi in combinazione con altri comportamenti che violano le Regole di Twitter comporterà l'adozione di misure più severe, Ciò include l'utilizzo di account falsi per svolgere attività di spam, interferire nei processi civici, mettere in atto truffe finanziarie, gonfiare in modo artificioso le interazioni oppure offendere e molestare altri utenti. Gli account falsi in genere includono:

  • l'utilizzo di foto del profilo rubate o d'archivio, in particolare quelle che ritraggono altre persone;
  • l'utilizzo di bio del profilo rubate o copiate; e/o
  • informazioni del profilo, come quelle sulla posizione, volutamente fuorvianti.

Come verifichiamo la conformità degli account a queste norme?

Per determinare se un'identità è ingannevole, consideriamo alcuni dei seguenti fattori:

1. Il profilo ritrae il titolare dell'account?

È improbabile che i profili che ritraggono in modo autentico il titolare dell'account violino queste norme. Questi tipi di profili utilizzano spesso il nome del titolare dell'account. Anche gli account che utilizzano nomi commerciali, nomi d'arte o pseudonimi possono rientrare in questa categoria.

2. Il profilo ritrae un'altra persona, un altro gruppo o un'altra organizzazione?

Uno dei fattori principali che consideriamo durante la nostra verifica è se un profilo utilizza un'immagine che ritrae un'altra persona o entità. Se troviamo prove che dimostrano un uso non autorizzato dell'immagine di un altro account (ad esempio a seguito di una segnalazione valida ricevuta dall'individuo o dall'organizzazione rappresentati), valuteremo se l'immagine del profilo è utilizzata in modo fuorviante o ingannevole. Valutiamo se un account è ingannevole anche quando utilizza l'immagine generata dal computer di una persona per fingere di essere qualcuno che non esiste. 

L'utilizzo di un'immagine che ritrae un'altra persona o entità non viola necessariamente queste norme ed è meno probabile che interveniamo su account in cui l'uso dell'immagine non confonde altri utenti. 

3. L'account mira a ingannare gli altri?

Se determiniamo che un profilo presenta l'immagine di un altro soggetto, valuteremo anche il contesto in cui l'immagine viene utilizzata. È molto probabile che interveniamo se un account afferma falsamente di essere l'entità ritratta nella foto del profilo, come nel caso di impersonificazione o account falsi.È meno probabile che gli account violino queste norme se nel profilo è specificato che l'account non è affiliato al soggetto ritratto nell'immagine del profilo, come nel caso di account satirici, di cronaca o gestiti da fan. In rari casi, potremmo intervenire su un account che non utilizza l'immagine di un altro se il profilo include informazioni significativamente fuorvianti, come una posizione che non corrisponde a quella del titolare dell'account. 

Che cosa non costituisce una violazione di queste norme?

Crediamo che dare agli utenti la possibilità di scegliere come presentarsi online consenta loro di esprimersi e di controllare la propria privacy. Twitter consente l'uso di account creati con pseudonimi, per cui non è obbligatorio che il profilo di un account utilizzi il nome o l'immagine del titolare dell'account stesso. Gli account che utilizzano pseudonimi o che sembrano simili ad altri su Twitter non violano queste norme, purché il loro scopo non sia ingannare o manipolare gli altri. Gli account e i comportamenti seguenti, ad esempio, non violano le nostre norme:

  • account che condividono il tuo nome ma non hanno nient'altro in comune con te;
  • account con nomi utente, nomi account o aspetti simili ad altri su Twitter;
  • account che utilizzano Twitter sotto pseudonimo;
  • account satirici, di cronaca e gestiti da fan che rispettano le nostre norme relative a questi tipi di account.

Chi può segnalare eventuali violazioni di queste norme?

Tutti possono segnalare una sospetta identità fuorviante o ingannevole direttamente dal profilo dell'account.

Di fronte al sospetto che un account utilizzi in modo improprio l'identità di un individuo o di un'entità specifici, potremmo aver bisogno di ulteriori informazioni per determinare se l'account è gestito o autorizzato dall'entità rappresentata nel profilo. Per assicurarci di avere sufficienti informazioni, potremmo aver bisogno di una relazione da parte dell'entità ritratta o del suo rappresentante autorizzato prima di adottare eventuali misure.

Come posso segnalare violazioni di queste norme?

Se ritieni che un account finga di essere te o il tuo marchio, tu o il tuo rappresentante autorizzato potete presentare una segnalazione qui. Se ritieni che un account stia utilizzando un'identità falsa ingannevole o stia usando impropriamente l'identità di qualcun altro, puoi inviare una segnalazione in qualità di testimone direttamente dal profilo dell'account.

Che cosa succede in caso di violazione di queste norme?

Le conseguenze per la violazione di queste norme variano in base alla gravità e al tipo di violazione, nonché ai precedenti dell'account sulla nostra piattaforma. I provvedimenti che adottiamo possono includere quanto segue:

Modifiche al profilo

Se il tuo account è poco chiaro riguardo alla sua affiliazione, potremmo chiederti di modificare il contenuto del tuo profilo. In caso di nuova violazione delle norme dopo questo primo avviso, il tuo account verrà sospeso in modo permanente.

Sospensione temporanea dell'account

Se riteniamo che il tuo account possa aver violato le nostre norme, per ripristinarlo potremmo chiederti di fornire un tuo documento d'identità ufficiale (ad esempio il passaporto o la patente di guida).

Sospensione permanente

Se attui un comportamento di impersonificazione o utilizzi un'identità falsa fuorviante o ingannevole, potremmo sospendere definitivamente il tuo account. 

Se ritieni che il tuo account sia stato bloccato o sospeso per errore, puoi fare ricorso.

Risorse aggiuntive

Per segnalare un account che ritieni stia utilizzando in modo improprio il tuo marchio, consulta le nostre norme sui marchi. Per informazioni sulle nostre regole contro lo spam, leggi le norme relative a manipolazione della piattaforma e spam

Condividi questo articolo